Patronato Enasco

enasco

REFERENTE

Area Consulenza Previdenziale ENASCO:

COCOZZA PASQUALE
tel. 0883 884614 – 333.241.66.35 – [email protected]

 

 

Il Patronato Enasco, promosso e costituito dalla Confcommercio, da oltre 40 anni, sostiene e tutela i lavoratori, in particolare quelli autonomi, nell’ottenimento di prestazioni a carattere sociale e previdenziale.

Una copertura completa

Il patronato Enasco assiste gratuitamente i pensionati ed i lavoratori nelle pratiche relative alla pensione, controllando e regolarizzando, ove necessario, la loro posizione contributiva ed assicura la corretta informazione su tutta la materia previdenziale. Grazie al sistema di trasmissione telematica delle richieste di pensione, i tempi per la liquidazione diventano brevissimi.

Un’assistenza qualificata

Enasco garantisce la massima professionalità attraverso personale altamente competente e continuamente aggiornato sulla legislazione previdenziale italiana ed internazionale.

Un consulente fidato

L’esperienza più che quarantennale di Enasco al servizio dei lavoratori ed in particolare degli operatori commerciali è garanzia di specifica competenza e di profonda conoscenza dei loro problemi e delle loro condizioni di lavoro.

50 e piu'

I servizi e le consulenza Enasco

Riguardano attività svolta nei confronti dell’INPS, INAIL, ENASARCO, INPDAP, ASL, TESORO, ENTI e/o ISTITUTI Assistenziali e Previdenziali in genere, in particolare:

  • pensioni di vecchiaia, anzianità, invalidità e superstiti;
  • supplementi e ricostituzioni di pensione;
  • verifica e regolarizzazione posizioni assicurative;
  • prosecuzione volontaria, ricongiunzioni e riscatti;
  • pratiche infortuni e malattie professionali INAIL;
  • prestazioni a carico dell’ENASARCO;
  • prestazioni a favore degl invalidi e minorati civili.

L’attività di tutela è garantita oltre che per l’iter ordinario, anche a livello di contenzioso amministrativo, medico legale e giudiziario.
L’assistenza dell’ENASCO è completamente gratuita.
Lo Stato interviene con propri finanziamenti per garantire che l’attività di patronato non gravi in nessun modo sugli assistiti.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close